// Показывает количество просмотров 283 или так //Показывает количество посещений 275

loading

LA CITTÀ DI BREST

ALL’INCROCIO DELLE VIE EUROPEE E EVENTI STORICI

Le città come le persone hanno il loro aspetto unico e il loro unico destino. Così lo è Brest – una delle più antiche città della Bielorussia. Brest contiene una storia millenaria e come un solido ponte collega il passato e il presente.

Formata alla confluenza di due fiumi, Brest già nel periodo altomedievale aveva ottenuto lo status della città degli incroci, favorevolmente adagiata sulle strade trasversali. Questo ha determinato il suo destino per molti secoli a venire. Nel suo passato Brest ha unito degli eventi significativi e  delle formazioni socio-politiche di diverse epoche. Non è stata solo una volta il punto chiave della grande storia, è entrata anche in molte cronache europee.

La città sopra il Bug attirava sempre lo sguardo dei conquistatori che spesso la trasformavano in un'arena delle battaglie feroci, predeterminando le pagine eroiche e tragiche della sua storia. La città ha avuto molti governatori unendo le religioni, le usanze e le tradizioni culturali dei popoli: bielorussi, polacchi, russi, ucraini, ebrei.

Essendo una delle principali città del Granducato di Lituania e poi un centro importante della Confederazione polacco-lituana, Brest ha iscritto il suo glorioso nome nelle cronache storiche di vari stati e popoli europei.

Alla fine del XIV secolo Brest fu la prima città bielorussa a ricevere il diritto di Magdeburgo – il privilegio dell'autogoverno. Fu qui che sorse il grande piano della Battaglia di Grunwald, che portò alla caduta dei potenti Cavalieri Teutonici.

Nel 1553 fu fondata la prima tipografia bielorussa nella quale fu pubblicata la Beresteyskaya Bibbia di Radziwill, un monumento alla stampa di libri.

Nel 1918 nel Palazzo Bianco della Fortezza di Brest si concluse il Trattato di pace di Brest-Litovsk che ebbe una grande influenza sul corso della prima guerra mondiale e sulla ricostruzione del dopoguerra dell'Europa.

Nel giugno 1941 la città era sulla linea dell’attacco principale delle truppe naziste. L'eroica difesa della Fortezza di Brest è iscritta in lettere d'oro nella storia della Grande Guerra Patriottica e divenne un simbolo di impareggiabile coraggio, resistenza e lealtà al servizio militare.

In breve tempo Brest guarì le ferite inflitte dalla guerra, continuò a ricostruirsi e svilupparsi. Nella seconda metà del XX secolo divenne una città con la produzione industriale sviluppata e una casa comune per oltre 340 mila abitanti.

 

BENVENUTI A BREST!

Oggi Brest è un grande centro amministrativo, industriale e culturale di Bielorussia, situata alla congiunzione di due potenti associazioni economiche: l'Unione economica eurasiatica e l'Unione europea. Brest moderna è un grande nodo industriale e di trasporti che fornisce un contributo significativo all'economia della regione. Ha ampi collegamenti internazionali, mantiene alta l'attrattiva degli investimenti.

La città con una storia millenaria è un sito turistico culturale ed educativo, un luogo interessante e confortevole per i viaggiatori. Il portale turistico europeo Argophilia ha incluso Brest nelle prime 6 città da visitare con i bambini. Dal 1 gennaio 2018 nella città di Brest e anche nei regioni di Brest, Pruzhany, Kamenets e Zhabinka è stata stabilita una zona turistica e ricreativa "Brest", che i cittadini di 77 paesi possono visitare senza il visto. Il regime senza il visto è valido per 10 giorni.

Il biglietto da visita della città è il complesso memoriale "La Fortezza di Brest". Gli ospiti del centro regionale saranno anche interessati al museo archeologico "Berestie", al museo degli oggetti di valore salvati, al museo della storia della città e al museo del trasporto ferroviario.

Quattro chiese ortodosse – la Cattedrale di San Simeon, la Cattedrale di San Nicola, Chiesa di San Nicola, Chiesa di Santa Risurrezione e la Chiesa cattolica dell'Esaltazione di Santa Croce – sono inclusi nella lista statale di valori storici e culturali di Bielorussia.

Nella città c'è un parco, 2 teatri e alcuni cinema. Tradizionalmente nel mese di settembre Brest ospita il festival internazionale teatrale "La Torre Bianca", e nel mese di gennaio – il festival di musica classica "Le serate musicali a gennaio".

Inoltre Brest è un buon punto di partenza per le escursioni al Parco Nazionale "Foresta di Bialowieza" con la sua foresta relitta, bisonti, e la casa del Babbo Natale bielorusso – Ded Moroz.

La città offre tutte le possibilità per gli amanti del sano stile di vita. Gli eventi sportivi internazionali si svolgono nel palazzo di ghiaccio, nel canale di canottaggio, nell’arena dell’atletica leggera e nelle altre strutture sportive che sono conformi ai standard internazionali più elevati.

Ci sono più di una decina di alberghi, numerosi bar e ristoranti, casinò e locali notturni.

Tutto questo rende Brest una zona conveniente per il business e anche un luogo ideale per un confortevole soggiorno, riposo e svago culturale.

brestbrestbrestbrestbrestbrestbrestbrest