// Показывает количество просмотров 102 или так //Показывает количество посещений 100

loading

Storia
1996 – Il Decreto del Presidente della Repubblica di Belarus creato la ZEF "Brest".
1996
1997 – inizio dei lavori per la creazione dell'infrastruttura di trasporto e metalmeccanica: costruzione di strade, strato di gasdotti e reti metalmeccaniche sul sito, approvvigionamento idrico e rete fognarie, ricostruzione degli impianti di depurazione dell'aeroporto.
1997
1998 – durante l'anno è stato registrato il numero massimo dei residenti - 35. Tra quelli ci sono tali imprese come SP "Santa Bremor" OOO (società mista e a responsabilità limitata), ZAO (società per azioni modello chiuso)"Involiuks", UPP (impresa unitaria produttiva) "Pinskdrev-Evro-Mebel" di ZAO "Pinskdrev", UP(impresa unitaria) "STIM".
1998
Nel 2001 sono stati inclusi i siti industriali di cinque impianti più grandi di Brest: l’impianto elettromeccanico, di lampada elettrica, radiotecnico, metalmeccanico e l'impianto "Tsvetotron".
2001
2001 – l’impresa IP ZAO "Bels", un impianto di produzione di mobili per ufficio, è stata messa in funzione come la prima impresa sul sito di investimento "Aeroporto".
2001
2002 – sulla base della ZEF "Brest" si è svolto il forum d'investimento internazionale. I rappresentanti di circoli d'affari di Belarus e dei paesi ex-sovietiche ed esteri sono diventati partecipanti del forum. Anche il corpo diplomatico delle ambasciate e i consolati accreditati nella repubblica sono stati largamente presenti.
2002
2005 – il numero di dipendenti delle imprese residenti ha raggiunto 10 mila persone.
2005
2006 – la FEZ "Brest" ha celebrato il suo decimo anniversario, caratterizzato da una cifra impressionante: le esportazioni totali per l'intero periodo di attività ammontavano a 1 miliardo di dollari USA. I principali articoli di esportazione sono i prodotti a base di pesce e carne, mobili, automobili e vernici stradali
2006
2010 – Il vice ministro degli affari esteri di Belarus Valeri Voronetski, il vice ministro di sviluppo economico dell'Italia Adolfo Urso e il governatore della regione di Brest Konstantin Sumar hanno firmato la dichiarazione su creazione nel territorio della ZEF "Brest" del Distretto industriale italiano. Il territorio del sito è di 26 ettari.
2010
Il 2011 – come residenti sono registrate 26 imprese, compreso parecchie grandi società dipartimentali situate in altre città della regione. Tra loro: SOOO (società mista e a responsabilità limitata) "PP Polesie" (Kobrin), OAO (società per azioni modello aperto) "Fabbrica tessile di Kobrin "Ruchaika", OAO "Barkhim" e OAO "BPHO" (Baranovichi), OAO "PPTO Polesie" (Pinsk), ecc.
2011
2016 – I siti a Brest e di regioni di Brest, Baranovichi, Pinsk e Kobrin con la superficie totale di 3328.8 ettari sono stati inclusi nei confini della zona. In seguito l'area della FEZ "Brest" è diventata 10,697.1 ettari
2016
2017 – Al 31 dicembre 2017 i 74 residenti sono stati registrati nella FEZ di cui 49 con la partecipazione di capitale straniero. Dalla formazione della FEZ "Brest" la quantità totale degli investimenti realizzati dai residenti ammontava a circa 1,4 miliardi di dollari USA. Il volume di esportazione delle imprese residenti supera i 696 milioni di dollari USA e la geografia delle esportazioni ammonta a 66 paesi. Le imprese della zona danno lavoro a circa 21,5 mila persone. Nel 2017 il tasso di crescita delle esportazioni rispetto allo stesso periodo del 2016 è stato di 130%.
2017